“Croce… albero della vita: X-DONO”, la nostra opera per essere comunità nella comunità

“Croce… albero della vita: X-DONO”, la nostra opera per essere comunità nella comunità

Venerdì sera 12 aprile 2019 si è celebrata l’attesa Via Crucis dell’Unità Pastorale Castelnuovo, Beregazzo, Figliaro e Binago.

Quest’anno il momento religioso ha rivestito per tutti noi di Arca 88 e per la comunità un valore particolare, poiché la stessa Via Crucis ha avuto il suo inizio partendo dalla nostra casa “Stella Polare” di Binago

 in via San Francesco d’Assisi 14 – dove era allestita la prima Stazione del percorso – per snodarsi poi in preghiera lungo le strade del paese e giungere, infine, nella chiesa parrocchiale.

È stata un’occasione speciale di comunione e inclusione sul territorio, in cui i nostri ospiti-artisti hanno voluto condividere il loro quadro “Croce… albero della vita. X-DONO”, un’opera realizzata in questi mesi nell’ambito del progetto creativo “Artistica-Mente” insieme anche agli ospiti della nostra comunità “Arcobaleno” di Olgiate Comasco e della Cooperativa Progetto Promozione Lavoro di Olgiate Olona (VA), con la quale continua una lunga e proficua collaborazione in ambito educativo e artistico.

Un sentito grazie a tutti i presenti, che hanno dimostrato grande partecipazione e sensibilità a questa iniziativa.
In particolare a don Andrea e don Roberto per l’affetto e l’attenzione che sempre ci riservano.

 

Com’è nata l’opera

Quest’opera nasce all’interno di un laboratorio educo-creativo, che si chiama Artistica-Mente, rivolto a persone diversamente abili: l’arte rappresenta per gli artisti lo strumento con cui veicolare a “molti” una parte di sé.
Il processo creativo parte da un tavolo di lavoro chiamato Zona Temporaneamente Libera (ZTL) in cui gli artisti abbassano ogni barriera e condividono desideri, paure, sofferenze, pezzi della loro storia di vita… senza temere il giudizio dell’altro.
Dopo la parola nasce l’immagine che veicola il messaggio.
Il quadro è fatto da tante mani, tante teste e tanti cuori. Ogni artista mette la sfumatura e il contributo che può e che desidera: si compie così Arte Cooperativa.

L’opera ci parla

La nostra riflessione è partita dalla domanda: “Cosa rappresenta per noi la Croce?”. Il quadro è sintesi della nostra condivisione… che oggi vogliamo con voi condividere. Ecco alcuni spunti per “leggere l’opera” e coglierne i significati.

La nostra Croce parla di VITA: il legno della Croce si trasfigura in Albero della Vita.

La nostra Croce ha le RADICI: esse rappresentano ciò che àncora l’albero alla terra, dandogli equilibrio e portandogli il necessario nutrimento per vivere.
Simboleggiano il nostro profondo legame alla vita, alla nostra personale storia di vita, fatta di “legami affettivi” che  abbiamo costruito nel nostro cammino, personale e di comunità, da cui riceviamo linfa vitale per crescere e rinascere: Gesù stesso ha scelto di fare propria la nostra umanità, radicandosi profondamente “in noi” e “con noi”.

La nostra Croce è irradiata da un fascio di luce che la avvolge e, come un ponte, collega la terra al cielo: crediamo che le nostre esperienze quotidiane siano accompagnate dalla luce del Padre, grazie al suo calore noi cambiamo e rifioriamo.

La nostra Croce non è sola e isolata, ma ha accanto dei girasoli: se alziamo il nostro sguardo e lo allarghiamo un po’ oltre a noi stessi, certamente ci accorgiamo che abbiamo accanto alcune preziose presenze che condividono con noi le molteplici sfumature della vita.

La nostra Croce è cosparsa di germogli: rileggendo le nostre storie e ripercorrendo alcuni episodi della vita di Gesù abbiamo guardato alla Croce con uno sguardo di redenzione e di rinascita. Le tante occasioni che ci sono state date e ridate per rendere migliore la nostra vita ci aprono alla certezza che, insieme, alimentati dalle radici e illuminati dal “sole”, rallegrati dai tanti fiori che accanto a noi fioriscono ogni giorno, è possibile uscire dall’aridità e rigermogliare… ognuno con i suoi modi e i suoi tempi, ma è possibile.

La Croce, per noi, è il luogo del X-DONO: lì si compie un DONO d’amore, gratuito, sovrabbondante, fuori da ogni misura.
Il per-dono è capace di  rigenerare e di ridare vita, di aprire ad una vita davvero nuova.
La nostra opera era prima una vecchia porta, scartata, considerata non più utile che noi abbiamo scelto e deciso di far ri-vivere, credendo che “anche l’ultima ruota del carro è essenziale perché il carro mantenga il suo equilibrio”.

Gli Artisti di Comunità Stella Polare di Binago,
Comunità Arcobaleno di Olgiate Comasco,
Cooperativa Progetto Promozione Lavoro di Olgiate Olona (VA)

 

Seguiteci sempre sulle pagine Facebook 
di “Arcobaleno“, “Stella Polare” e “Cooperativa sociale Arca 88 onlus

 

DONA IL 5 X MILLE !

 

Claudio

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
Facebook
YouTube
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: